Banche

Coordinamento Fabi Gruppo Bper ROMA 7 Marzo'19 - MOZIONE FINALE

COORDINAMENTO GRUPPO BPER

Roma 7 marzo 2019

Mozione finale

Il Coordinamento di Gruppo BPER, riunitosi in Roma il 7 marzo 2019, sentita la relazione della Segreteria, l’approva.

Il Coordinamento evidenzia

che permane la distanza tra politica e sindacato e che perdura il pregiudizio nei confronti dei lavoratori bancari, a cui vengono addebitate le responsabilità della mala gestio delle banche.

Il Coordinamento invita

la delegazione FABI a vigilare sulla corretta applicazione degli Accordi in essere ed a divulgarne i contenuti tra i lavoratori, che vanno seguiti e accompagnati in questo ennesimo difficile momento.

Il Coordinamento denuncia

in riferimento al Footprint, l’inadeguatezza degli interventi formativi a sostegno dei contenuti professionali, nonché l’insufficienza degli organici atti a mantenere il modello di servizio.

Il Coordinamento evidenzia

come il sistema incentivante (MBO) sia poco trasparente nell’assegnazione degli obiettivi e dei riconoscimenti economici e sia inoltre destinato ad una limitata platea di lavoratori e fonte di divisioni e conflitti tra i colleghi.

Il Coordinamento ritiene

i 1700 esuberi annunciati nella presentazione del piano industriale ingiustificati in quanto non coerenti con le necessità attualmente reclamate dalla rete e con lo sviluppo del business previsto.

Anche in quest’ottica valuta totalmente insufficienti le previste 400 assunzioni.

Il Coordinamento auspica

che siano confermati i contratti di somministrazione e quelli a tempo determinato in essere. 

Il Coordinamento invita

la delegazione trattante a sensibilizzare l’Azienda per la stabilizzazione dei colleghi con contratti già conclusi e dei congiunti di personale deceduto in servizio

Il Coordinamento esprime

Il proprio dissenso in relazione all’ ennesima previsione di razionalizzazione di costi perseguita per il tramite di chiusure di sportelli e tagli al personale, scaricando in questo modo il peso  dell’ennesima ristrutturazione sui territori e sui lavoratori.

Il Coordinamento invita

La delegazione trattante a porre particolare riguardo al tema del decentramento delle lavorazioni sui territori, in particolare quelli interessati da operazioni di fusione, al fine di limitare la mobilità territoriale

Il Coordinamento auspica

che nel corso del Piano Industriale sia effettivamente percorsa la “Best Way” che ne è il titolo, ovvero una reale miglior via che abbia tra le sue linee guida la valorizzazione professionale e la conciliazione dei tempi di vita e lavoro del Personale, attraverso lo sviluppo delle competenze di ciascuno.

Il Coordinamento approva all’unanimità.

 

                                

September 2021
Mo Tu We Th Fr Sa Su
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3